Acquistare casa può sembrare la cosa più facile del mondo e in parte è anche vero. Basta entrare e subito ognuno di noi riceve delle sensazioni siano positive che negative. Ognuno di noi in poche parole, ha la sensazione se la casa che si sta visitando è quella giusta per noi.

In genere è così, ma spesse volte non si fanno delle valutazioni che potrebbero far pendere la nostra decisione in un senso o nell’altro e personalmente bisogna tenerne conto, soprattutto se si vuole accendere un mutuo acquisto. Io nella mia esperienza nel settore immobiliare, sia da venditore che da acquirente, ho stilato 5 consigli che dovrebbero, non influenzarvi nella scelta, ma perlomeno schiarirvi un pò le idee. Vediamole.

1) Valutare la zona dove è ubicato l’immobile – E’ una delle prime cose da valutare. Assicuratevi se la zona è servita bene da mezzi pubblici, se ci sono negozi nelle vicinanze, se dietro casa vostra passa il treno, se è una zona tranquilla oppure ci sono dei locali pubblici come ristoranti e bar che chiudono a tarda notte e se soprattutto sono presenti le infrastrutture minime come per esempio illuminazione pubblica, rete gas e rete telefonica.

2) Valutate a che piano è ubicato l’appartamento – Questo naturalmente se si tratta di una palazzina. Fatevi dire dal proprietario di che anno è l’immobile. Se la palazzina è abbastanza vecchia, più state in alto e più caldo farà in estate e viceversa in inverno, con un consumo di gas molto elevato. L’ideale sarebbe un piano intermedio.

3) Valutate i vicini di casa – Mentre state visitando l’immobile, chiedete al proprietario o all’agente immobiliare, chi sono i vicini di casa e soprattutto chi vi sta sopra la testa. Nella scelta finale, avere dei bambini piccoli sopra il vostro appartamento non è il massimo e non c’è isolamento acustico che tenga, credetemi.

4) Valutate i lavori da fare all’interno – Si lo so, questa valutazione viene fatta da tutti, ma a volte non si tengono conto dei lavori effettivi di ristrutturazione da sostenere. Se per esempio il bagno non è mai stato ristrutturato,  non basta cambiare le mattonelle e via, ma bisogna completamente rifare le tubature e gli scarichi, aumentando notevolmente la spesa. La stessa cosa fate per la cucina e per gli impianti elettrici.

5) Valutate bene il prezzo – Ultima cosa è il prezzo. Fate valutare da un geometra di vostra fiducia il prezzo richiesto dal proprietario. Molto probabilmente saranno diversi, ma è sempre una buona base di partenza per trattare.